depuratori autolavaggi

I depuratori per i reflui degli autolavaggi sono costituiti da 3 vasche in polietilene che prendono il nome rispettivamente di dissabbiatore, deoliatore o disoleatore che dir si voglia e di un filtro percolatore aerato. Una volta che l'acqua reflua viene immessa nelle griglie arriva all'interno di un dissabbiatore che ha come scopo quello di trattenere i solidi più pesanti come la sabbia. Successivamente il refluo viene recapitato in un disoleatore con filtro a coalescenza che ha l'obiettivo di eliminare gli oli e gli idrocarburi in sospensione. Nella fase finale del depuratore autolavaggi invece, le acque reflue subiscono un trattamento che avvenendo all'interno del filtro percolatore aerato determina il trattamento dei detergenti e quindi dei tensioattivi presenti nel refluo.

Cerca ancora nella categoria depuratori autolavaggi